Attività Interrogazioni

GRUPPO CONSILIARE

Interrogazione Consiglio Comunale del 28 luglio 2017

Dalle immagini allegate alla presente interrogazione – alla quale si chiede di rispondere per iscritto – si evince con estrema chiarezza lo stato di assoluto degrado in cui si trovano i giardini pubblici del capoluogo, ivi comprese le aree destinate al gioco dei bambini, le quali, stante la loro naturale destinazione, dovrebbero essere, semmai, la parte più curata ed in sicurezza di tutto l’impianto.

Nelle due fotografie che seguono, viene ritratta la situazione di una delle “aiuole” presenti, ove è stata da qualche giorno collocata una cartellonistica che non è dato capire cosa intenda salvaguardare.

 aiuole giardini

La fotografia che segue ritrae lo stato della fontana. Durante la campagna elettorale è stata tenuta in efficienza. Da dopo le elezioni, si trova in questa condizione. Anche qui è stato posizionato un cartello, dove correttamente si fa presente il divieto di gettare all’interno pietre o altro materiale, nonché di manomettere gli impianti. Appare comunque un controsenso chiedere al cittadino di rispettare la destinazione della fontana quando è la pubblica amministrazione a lasciare la fontana in questo stato

fontana giardini
panchina giardini

In alto, una panchina “tipo”
In basso, la fontanina dell’acqua potabile, che non funziona da circa tre anni

fontanina acqua potabile giardini

gioco bambini giardini

Qui sopra, un gioco per i bambini, privo di manopole da circa due anni

Sotto, lo scivolo per i bambini, notevolmente fuori piombo, pericolante

scivolo giardini

La zona girello, oltre ad essere quasi totalmente buia, è “pavimentata” a sabbia.

girello giardini

La situazione dei bagni. Le immagini sono eloquenti

bagni giardini

Sul lato dei giardini erano presenti due dissuasori in pietra. Uno, rovinato e rotolato, è rimasto in terra dal 31 maggio 2017 fino a pochi giorni fa. Di recente sono stati sostituiti con tre dissuasori di ferro, oltretutto fissi. Se proprio dovevano essere tolti i dissuasori in pietra (anche se non si vede per quale motivo, trattandosi di due elementi storici), non si vede per quale ragione non sono stati collocati dei manufatti amovibili per creare un accesso laterale in caso di emergenza o quant’altro.

colonnini giardini

Premesso, quindi:
– Che la situazione dei giardini pubblici del capoluogo è quella chiaramente rappresentata dalle fotografie allegate alla presente, e che lo stato di degrado e di abbandono in cui versano gli stessi, caratterizzati peraltro da una scarsa illuminazione, rende i medesimi, soprattutto nelle ore serali, pericolosi per la sicurezza dei cittadini che li frequentano e, vieppiù, per la sicurezza dei bambini.
– Che stessa cosa deve dirsi per il piazzale de La Gora, il quale, un tempo adibito a campo polivalente e da tennis, è stato completamente dismesso con una calata di catrame, rendendolo completamente inutilizzabile per i fini per cui era stato realizzato.
– Che trattasi di spazi che, da sempre, rappresentano i luoghi più frequentati del capoluogo, sia da parte degli adulti che dei bambini, il cui utilizzo costituisce un vero e proprio diritto.
– Che solo un adeguato piano di recupero e di manutenzione permetterebbe all’intero impianto di essere frequentabile, oltre che punto di incontro per i cittadini, e zona gioco per i bambini.
Ciò premesso

INTERROGA IL SINDACO e L’ASSESSORE COMPETENTE

1. Di conoscere quale il motivo per cui l’amministrazione non sia già intervenuta in merito negli anni passati, tenuto conto che la situazione di degrado si protrae da molto tempo e, dunque, si è aggravata e continua ad aggravarsi.
2. Di conoscere se e quando l’amministrazione intenda intervenire, nonché di conoscere i provvedimenti che intende adottare per risolvere la situazione di degrado sopra descritta.
3. Di conoscere se l’amministrazione intenda effettuare un adeguato intervento di recupero e di manutenzione dell’intera area attraverso una intensa attività di manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché un potenziamento della pubblica illuminazione.
4. Di conoscere se l’amministrazione e, per essa, l’ufficio competente, ha elaborato un progetto di riqualificazione dell’area.
5. Di conoscere se nei capitoli di bilancio sono previsti fondi per interventi di riqualificazione dell’area.

Si richiede, come sopra precisato, risposta scritta.

Cordialità

Gianni Bennati                                 Alessandra Cheli

Altre interrogazioni