Attività Interrogazioni

INTERROGAZIONE

Consiglio Comunale del 28 luglio 2018

Premesso: 

  • Sempre più spesso notiamo sui social network, in particolare sul gruppo facebook denominato “Il Monte”, denunce dei nostri concittadini che rilevano il comportamento incivile di pochi, ma comunque estremamente dannoso, che riguarda l’abbandonano di rifiuti, anche speciali, ovvero derivanti dall’esercizio di attività, in luoghi non autorizzati.
  • A quanto ci viene riferito, dette lamentele restano “lettera morta”, anche quando l’inciviltà è talmente eclatante da dare luogo alla presenza di vere e proprie discariche a cielo aperto nelle zone periferiche. In tal senso, è sufficiente verificare in internet le innumerevoli affermazioni dei concittadini, corredate dalle relative fotografie.
  • In data 7 luglio 2017 (protocollo n. 11887), il nostro gruppo consiliare, ai sensi dell’art. 34 dello Statuto comunale, richiedeva la convocazione di un Consiglio Comunale aperto, al fine di dare la possibilità a tutta la cittadinanza di esporre all’amministrazione comunale le enormi criticità esistenti in materia di rifiuti e di raccolta differenziata dei medesimi.
  • Il Sindaco, con propria comunicazione del 25 luglio 2017, protocollo 12834, rispondeva positivamente alla richiesta, affermando, si cita testualmente, di ritenere opportuno “convocare detta adunanza almeno a partire dal mese di settembre prossimo venturo”. Questo, si cita sempre testualmente, per consentire la maggiore partecipazione da parte dei cittadini, oltre che per potere coinvolgere i rappresentanti tecnici, sia del Comune che dei soggetti interessati.
  • È evidente che la richiesta del Consiglio Comunale aperto era stata effettuata nel mese di luglio, proprio per dare modo e tempo all’amministrazione comunale, ove avesse accolto la stessa, di organizzare il medesimo, anche con adeguati mezzi di pubblicità. Pur tuttavia, il settembre prossimo venturo, ovvero quello dell’anno 2017, è passato da un pezzo, e tra breve saremo nel settembre 2018, senza che l’amministrazione comunale abbia adempiuto al proprio obbligo, vista la risposta positiva che era stata data alla nostra richiesta.
  • Si rammenta che quando una Pubblica amministrazione prende un impegno, essa è tenuta a rispettarlo, e questo, ci sia consentito dirlo, ancora più del singolo cittadino. Non solo perché si pensa che sia normale, per chiunque, volersi guardare allo specchio senza provare vergogna, ma anche e soprattutto in considerazione del fatto che l’amministrazione è tenuta a soddisfare le legittime istanze della popolazione che amministra. Al contrario, questa amministrazione è gravemente inadempiente ad un impegno formalmente assunto da tempo, che risulta protocollato agli atti di questo Comune del giorno 25 luglio 2017.
  • Ci risulta, infine, che presso l’isola ecologica, non vengono più distribuiti i sacchi grigi necessari per la raccolta indifferenziata, il cui ritiro viene effettuato nella giornata di venerdì, nonostante la detta raccolta non sia stata ancora sostituita con modalità alternative.

Ciò premesso, si

INTERROGA IL SINDACO

  1. Di conoscere se risulta all’amministrazione comunale che il fenomeno delle discariche abusive sia in notevole aumento.
  1. Di conoscere se l’amministrazione affida, ed in tal caso, a chi, interventi di rimozione dei materiali accumulati nelle discariche abusive, posto che gli stessi rimangono presenti per mesi e mesi, fino a quando volenterosi cittadini si organizzano, nel loro tempo libero, per provvedere alla loro asportazione gratuita, peraltro a proprio rischio e pericolo e sotto la propria responsabilità.
  1. Di conoscere se il Sindaco ha intenzione di rispettare l’impegno assunto con propria comunicazione del 25 luglio 2017, in risposta alla richiesta del 7 luglio 2017 degli odierni interroganti, di convocare il Consiglio Comunale aperto alla cittadinanza sul tema dei rifiuti e della raccolta differenziata.
  1. Di conoscere quale sia il motivo per cui presso l’isola ecologica non si provvede più alla distribuzione del sacco grigio necessario per la raccolta della indifferenziata il cui ritiro viene effettuato il giorno di venerdì.

Si richiede risposta scritta entro i termini regolamentari.

Gianni Bennati                                                             Alessandra Cheli

Altre interrogazioni