I corsivi

In un paese piccino piccino, ai bordi della verde valle, gli abitanti non ce la facevano più a tirare avanti, poco lavoro, pochi soldi, e anche il Borgomastro purtroppo era povero come il paese, non avevi soldi per far niente, aggiustare le strade, riparare le scuole, i bambini dovevano giocare per strada perché non c’erano palestre o campi sportivi, c’erano però tanti bei lampioni che illuminavano la notte, ma quanto costava illuminare la notte, tanto tanto.

Un giorno la Gilda dei maghi perdenti fece una proposta al Borgomastro: “sapete che qui accanto nella valle boscosa c’è una Gilda di mercanti che fa la magia del relamping? Praticamente ti sostituisce tutte le lampade che consumano tanto tanto con lampade a led, che consumano poco poco e ti mettono anche le antennine wifi sui lampioni per connettere il paesino piccolo piccolo con il mondo intero, in cambio per un po’ di anni pagherai a loro quello che paghi all’Enel e alla fine sarà tutto tuo e risparmierai il 60% rispetto ad ora”.
Ma il Borgomastro, un po’ perché era superbo, un po’ perché non era granché preparato, un po’ perché consigliato male e un po’ diciamolo perché non voleva rotture di ……. Disse: No No No ci penso io, adesso prendo 230.000 ducati (DUECENTOTRENTAMILA) dalle casse del paesino per mettere altri lampioni e faccio come mi pare perché sono il più intelligente e più bello e il più bravo e poi perché chi muove i fili sopra di me vuole che faccia così.

E fu così che il paesino si ritrovò a brillare come una stella nella notte della verde valle, ma i suoi abitanti di giorno cominciarono a stare ancora peggio, i bambini a giocare dove capitava, le strade piene di buche e tutto diventava sempre più triste e grigio infatti tanti di loro decisero a malincuore di andarsene in un’altra valle.
E vissero tutti infelici e scontenti.

Thomas Edison